Narra la leggenda che un giorno il padre di due figlie decise di darle in sposa al re di un villaggio vicino. La prima figlia volle andare da sola dallo sposo. Lungo la strada incontrò un topo, una rana, un giovane ed un’anziana signora e, arrivata al villaggio, cucinò male per il promesso sposo.

La seconda figlia si fece accompagnare da un corteo al villaggio del re. Lungo il tragitto incontrò un topo, un’anziana signora e un coniglio e una volta arrivata al villaggio, preparò un’ottima cena per il promesso sposo.

La leggenda, secondo alcuni, insegna che ad essere gentili, ad ascoltare i buoni consigli, e a fare bene il proprio lavoro si finisca con l’avere successo nella vita.

Si tratta di una conclusione affrettata e che trascura il fatto, di per sé non trascurabile, che il re abbia sposato entrambe le donne.

riccardo pelizzo

© African Politics and Policy